Pirlo pre Juventus-Atalanta: “Dovremo mettere l’atteggiamento giusto”

L’intervista di Andrea Pirlo a JTV pre Juventus-Atalanta, martedì 15 dicembre 2020

Pirlo: “Una gara difficile contro una squadra molto forte. Ormai è una realtà da diversi anni. Lo si è visto non solo nel campionato italiano ma anche a livello europeo. Sarà una gara dura da giocare per il loro tipo di atteggiamento. Dovremo affrontarla come una top squadra”.

“Non sono stupito del livello dell’Atalanta. Ormai è da qualche anno che sta facendo vedere grandi cose, grazie al loro allenatore, a tutta la società che ha fatto un grande lavoro in questi ultimi anni. È una nuova realtà, una grande realtà che bisogna seguire dandole grande rispetto”.

“Gasperini è un allenatore molto bravo. È da tanti anni ormai che allena. È cresciuto qua nelle giovanili della Juventus e ha sempre fatto bene in tutte le squadre dove ha allenato. Ha il suo modo di giocare molto marcato e quindi va avanti con le sue idee che lo hanno portato ad avere grandi risultati”.

“L’abbinamento con il Porto è giusto. Quando si arriva a questo turno le squadre sono tutte forti, non puoi aspettarti grandi sorprese. Abbiamo grande rispetto del Porto, dovremo affrontarlo nella giusta maniera ma adesso c’è tempo per pensare alla Champions e dobbiamo tuffarci nel campionato”.

“La continuità la cercavamo più che nei risultati nell’atteggiamento. Dobbiamo affrontare tutte le partite allo stesso modo, non solo quelle in Champions ma anche in campionato. Quando hai l’atteggiamento giusto e lo spirito di voler fare la partita poi i risultati sono dalla tua parte”.

“La Juventus è cresciuta nella convinzione, nella ricerca del risultato attraverso un atteggiamento aggressivo, cercando di recuperare la palla velocemente per poi avere la gestione del gioco. Dove dobbiamo migliorare è ancora sull’aspetto tecnico: sbagliamo ancora troppo tecnicamente in certe fasi della partita, su questo dobbiamo lavorare ancora molto”.

“Ai ragazzi in allenamento sto chiedendo concentrazione, che viene a mancare in certe situazioni, in certi momenti della partita. Se non stiamo collegati per 95 minuti poi le partite si complicano. Dobbiamo lavorare su questo”.

“Chiellini e Demiral stanno recuperando piano piano. Speriamo di averli a disposizione nei prossimi giorni”.

“È un campionato strano ma come tutti gli altri campionati europei con queste partite ravvicinate si è un po’ equilibrato tutto. Bisogna affrontare ogni partita con la giusta mentalità perché ormai non ci sono più le squadre materasso, sono tutte squadre forti che pensano a giocare e non solo a difendersi. Bisogna affrontarle tutte con una certa mentalità per non andare incontro a brutte sorprese”.

Rispondi

Effettua il login con uno di questi metodi per inviare il tuo commento:

Logo di WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione /  Modifica )

Google photo

Stai commentando usando il tuo account Google. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione /  Modifica )

Connessione a %s...

Questo sito utilizza Akismet per ridurre lo spam. Scopri come vengono elaborati i dati derivati dai commenti.