Pirlo post Juventus-Napoli 2-0 Supercoppa: “Abbiamo fatto una partita di squadra e di sacrificio”

La conferenza stampa di Andrea Pirlo post Juventus-Napoli 2-0 Supercoppa Italiana, mercoledì 20 gennaio 2021

Pirlo: “Era importante vincere, ancora di più in una finale. Volevamo dimostrare che non eravamo quelli di domenica a San Siro. C’è stato l’orgoglio di un gruppo di campioni che non vogliono abbandonare i trofei, che hanno ancora fame, che vogliono cercare di arrivare fino in fondo in qualsiasi competizione”.

“Anche quando giocavo non sceglievo mai il trofeo da vincere, una squadra come la Juventus deve avere l’ambizione di competere per tutte le competizioni. Oggi era una finale da giocare e da vincere, l’abbiamo fatto nel migliore dei modi. Il campionato è ancora lungo, della Champions parleremo più avanti, adesso ci concentriamo per quello che dovremmo fare da domenica in poi”.

“Cuadrado ci è arrivato il via libera stamattina, ieri aveva fatto il primo tampone negativo quindi gli abbiamo fatto fare anche il secondo. Stamattina appena abbiamo avuto il via libera l’abbiamo convocato immediatamente, ha fatto 15 giorni a casa allenandosi da solo, non pensavamo che potesse durare per 90 minuti. Appena l’abbiamo avuto a disposizione l’bbiamo impiegato perché eravamo contati soprattutto dietro, c’era la necessità che giocasse fin dall’inizio. La scelta di Kulusevski è dovuta al tipo di partita: avevamo bisogno di più giocatori tra le linee e per attirare fuori i loro difensori e cercare di attaccarli dietro le spalle con più palleggiatori in mezzo al campo, sapendo che loro giocavano con due centrocampisti abbiamo optato per avere più linee di passaggio e cerca di mettere in difficoltà”.

“Noi abbiamo impostato Ronaldo per essere fin dall’inizio uno dei due attaccanti, avendo meno responsabilità in fase di non possesso. Sono due attaccanti che a volte possono essere Morata, a volte Dybala, a volte come stasera Kulusevski. Per tenere Ronaldo più fresco negli ultimi 30 m, sappiamo che quando gli portiamo la palla vicino all’area diventa straripante quindi sappiamo del suo valore. Quando siamo in non possesso cerchiamo di tenerlo leggermente più al centro per dargli meno compiti difensivi”.

“Abbiamo puntato tanto sull’orgoglio perché sapevamo di non essere quelli di domenica. Era importante fare una partita di squadra di sacrificarsi l’uno per l’altro. Quando scendi in campo con queste componenti vince re diventa tutto più facile”.

“Deve essere questa la mentalità che mettiamo in campo tutte le partite, sappiamo che quando giochiamo con questa intensità non dando mai respiro agli avversari possiamo avere la padronanza del gioco. Abbiamo avuto un bell’impatto fin dall’inizio, i giocatori hanno dato tutto quello che avevano, poi sono stati bravi a concretizzare le occasioni che abbiamo creato”.

“La partita di Coppa Italia non me la ricordo perché non ero ancora l’allenatore. Posso dire solo di quella di questa sera: è stata una partita combattuta tra due squadre che vogliono giocare, che vogliono imporre il proprio gioco e credo che alla fine siamo stati migliori di loro in tutta la parte della gara, avendo quasi sempre il dominio del gioco. Può essere che qualche occasione capiti ma quando entri in campo con determinazione anche le minime sfumature possono andarti a favore”.

“Abbiamo provato una buona pressione cercando di andare soprattutto quando la palla girava su Manolas, lasciando libero lui di venire con la palla e cercando di portare poi sulla parte destra Kulusevski, è stato molto bravo a lasciare Bakayoko per andare in pressione su di lui e avere sempre una pressione alta nella loro metà campo. L’ho visto sono soddisfatto di quello che hanno fatto”.

Rispondi

Effettua il login con uno di questi metodi per inviare il tuo commento:

Logo di WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione /  Modifica )

Google photo

Stai commentando usando il tuo account Google. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione /  Modifica )

Connessione a %s...

Questo sito utilizza Akismet per ridurre lo spam. Scopri come vengono elaborati i dati derivati dai commenti.