10 secondi di blackout nonostante Pirlo

Alla vigilia di Juventus-Crotone, Pirlo in conferenza stampa è tornato sulla partita di Oporto raccontando di aver alzato la voce nell’intervallo, perché la partita non stava andando bene e non si era vista una reazione da parte dei giocatori. Ma ha poi aggiunto che, nonostante questo, al ritorno in campo la squadra ha avuto 10 secondi di blackout subendo così il gol del momentaneo 2-0. Un racconto dai toni tragici, degno di un thriller psicologico dei primi anni 2000. Solo che in quei film, anche i peggiori, un senso ce lo trovavi: un trauma infantile, un’incomprensione, un evento straordinario, la “semplice” follia dell’antagonista. Qui io un senso non lo trovo. Rileggiamo: ho alzato la voce nell’intervallo ma poi i ragazzi hanno avuto 10 secondi di blackout. Com’è possibile? Forse la strigliata di Pirlo non è servita a nulla? Già sarebbe una cosa positiva, dato che il timore più grande è che sia stata addirittura controproducente. Impossibile non mettere in correlazione i due eventi: Pirlo che alza la voce (vabbè che nessuno se lo immagina davvero in quello stato) e i giocatori che tornano in campo più spaesati e sottotono di prima. E allora non è che la colpa di quanto accaduto è proprio di Pirlo? O almeno in parte, e non solo per il secondo tempo ma pure per l’avvio shock di partita. Che poi lui se la prenda con Bentancur (che ha sbagliato e poi non si è ripreso) e con Kulusevski (che non riusciva a trovare la sua posizione in campo – come se avesse dovuto trovarsela da solo) è un’aggravante, nel caso. Serve autocritica, serve ammissione di responsabilità, serve consapevolezza dei propri limiti e difetti. Perché quella storiella, tirata fuori una volta da Pirlo in maniera imbarazzante, secondo cui lui fa paura a qualcuno, oltre ad essere di per sé un’idiozia diventa a questo punto anche una barzelletta. Ma nessuno sta ridendo.

Rispondi

Effettua il login con uno di questi metodi per inviare il tuo commento:

Logo di WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione /  Modifica )

Google photo

Stai commentando usando il tuo account Google. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione /  Modifica )

Connessione a %s...

Questo sito utilizza Akismet per ridurre lo spam. Scopri come vengono elaborati i dati derivati dai commenti.