Cosa vuole Ronaldo

Più importante del numero di cadute che fai nella vita, è quanto velocemente e quanto forte ti rimetti in piedi … I veri campioni non si fermano mai! Il nostro focus è già a Cagliari, nella lotta della Serie A, nella finale di Coppa Italia e in tutto ciò che possiamo ancora ottenere in questa stagione. È vero che il passato appartiene ai musei (direi!), ma per fortuna il calcio ha memoria … e anch’io! La storia non può essere cancellata, è scritta ogni singolo giorno con resilienza, spirito di squadra, tenacia e tanto duro lavoro. E quelli che non lo capiscono, non raggiungeranno mai la gloria e il successo.

Cristiano Ronaldo, post Instagram del 13 marzo 2021

Così Ronaldo. Dopo il silenzio post eliminazione contro il Porto che lo ha visto protagonista in negativo. Non capro espiatorio, perché magari fosse stata solo colpa sua, ma sicuramente uno dei simboli della disfatta: lui che si gira in barriera e allarga le gambe col pallone che gli passa sotto e si insacca, lui che invece di tirare fa una sponda fuori misura, lui che si fa murare il primo tiro tentato, lui che sbaglia uno stop facile in un momento difficile. “La storia non può essere cancellata”. Verissimo, ma neppure dalla nostra testa queste immagini dolorose e penose di un campione in apparente decadimento, che era stato preso per aiutarci a fare qualcosa di meglio in Europa e che invece si è rivelato nulla di più di quello che già avevamo. Anzi, prima almeno qualche finale ce la giocavamo, per non parlare dei quarti… Ma vorrei andare a fondo nelle parole di Ronaldo, perché secondo me nascondono significati che, se possibile, sono anche più imbarazzanti e deludenti della nostra ultima partita di Champions. Nella consapevolezza che ciò che leggiamo non sono parole di Cristiano Ronaldo ma del suo staff, al massimo è il suo pensiero tra le righe ma nulla di più; ciononostante sono parole che hanno un peso ben preciso. Lui dice sostanzialmente che si è già rialzato perché è un vero campione, quindi il primo passaggio che fa riguarda se stesso e non la squadra. Solo nella seconda frase ecco spuntare gli obiettivi di gruppo, ossia scudetto e Coppa Italia, a partire dal Cagliari (che poi sia esilarante sentire “testa al Cagliari” dopo un’eliminazione così, è un altro discorso). Ma è nella seconda parte che trovo messaggi pesanti per il futuro. Parla del passato e della storia come a rispondere a chi in questi giorni ha voluto evidenziare il suo evidente calo di prestazioni. A chi dice “Ronaldo non è più Ronaldo”, lui risponde sventolando i suoi record e ciò che ha fatto nella sua carriera. “Io resterò sempre il migliore” pare abbia voluto dire. Ma il migliore quando? In quale contesto? Non nella Juventus, evidentemente. Con la Juve Ronaldo ha fatto cose straordinarie a livello individuale, ma come squadra no: noi con lui abbiamo vinto meno che senza di lui, finora, e fatto peggio anche in Europa. Questi sono i fatti, al di là delle chiacchiere. Ora, che lui ci tenga a passare per il campione che è (stato) e voglia vincere altri trofei con la sua squadra attuale è fin troppo scontato, nemmeno c’era bisogno che lo dicesse o che lo leggessimo; il punto è il legame di fondo, la necessità (se ce l’ha) di giocare e vincere insieme, più che da solo o per se stesso. La Juventus per Ronaldo è un limite o un’opportunità? No, perché nel caso si può anche dire basta e continuare ognuno per la sua strada. Ai tifosi importa della Juventus, non di Ronaldo. Per Ronaldo invece che cosa è veramente importante? Andare avanti in Champions League per i tifosi e per la società, o per i suoi record e per non esser tacciato di essere sul viale del tramonto? Che cosa gli muove la rabbia e la reazione? Che cosa lo spinge a rialzarsi? Domande alle quali avremo risposta nelle prossime settimane, ma intanto è già chiaro che questa non è ancora (e non è mai stata) la Juventus DI Cristiano Ronaldo. Piuttosto, la Juventus CON Cristiano Ronaldo.

Rispondi

Effettua il login con uno di questi metodi per inviare il tuo commento:

Logo di WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione /  Modifica )

Google photo

Stai commentando usando il tuo account Google. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione /  Modifica )

Connessione a %s...

Questo sito utilizza Akismet per ridurre lo spam. Scopri come vengono elaborati i dati derivati dai commenti.