Inter Social Circus

Dopo la sconfitta della Juventus contro il Benevento, il commento tipico dell’interista medio sui social è stato “ahahah campionato falsato!”. Lo so, siamo a livelli bassissimi, ma tant’è. Questo in risposta alle analisi degli juventini, me compreso, prima di Juventus-Benevento relativamente alla vicenda Inter-Sassuolo: la partita andava giocata in quanto il divieto dell’ATS è esorbitante e illegittimo in presenza di un protocollo che disciplina in maniera puntuale questo tipo di situazioni, non essendoci tra l’altro nessun focolaio come confermato dall’esito dei test sul gruppo squadra nei giorni successivi. 4 positivi e l’Inter non scende in campo, mentre squadre con 8 positivi in isolamento sono andate a fare trasferte e comunque hanno giocato, rispettando i propri obblighi e la regolarità del campionato. In più ci sarebbe il discorso Nazionali, ma fortunatamente almeno gli stranieri (per ora) sono stati “sbloccati” dall’autorità sanitaria, e dunque i nerazzurri potranno sì riposarsi e recuperare al meglio i positivi ma non in maniera così spudorata come pareva all’inizio. E dunque: se nell’unico caso in cui potresti essere in difficoltà per delle assenze importanti ti viene rinviata la partita, sei irrimediabilmente avvantaggiato, non sapremo mai se le inseguitrici (ci sarebbe anche il Milan) avrebbero recuperato punti su di te e per questo il campionato è falsato, lo scudetto sarà comunque sporcato da questa vicenda, soprattutto se lo vincerà l’Inter che se ne è avvantaggiata. Possiamo star qui a discuterne per l’eternità, ma questi fatti non possono essere negati. Ebbene, qual è l’argomentazione dell’interista medio sui social? L’ho riportata prima e non fa ridere. Siamo, ripeto, a livelli bassissimi. Come se la sconfitta della Juventus contro il Benevento delegittimasse le recriminazioni su Inter-Sassuolo, come se di colpo fosse diventato regolare il rinvio della gara, come se l’applicazione del protocollo dipendesse dai risultati della Juve. Non c’è alcuna correlazione. Non fa ridere, anzi fa piangere per il degrado di questo ragionamento. Ma d’altra parte, di cosa ci meravigliamo? Avete visto chi sono e cosa dicono certi youtubers e influencers interisti da anni? Vi è piaciuto ridere ascoltandoli e leggendoli, ma così non avete fatto altro che alimentare questo inesorabile degrado del dibattito social. Gente che odia la Juve da sempre ma fa finta di no per avere più followers, likes e visualizzazioni; gente che non ha mai riconosciuto le vittorie bianconere inventando intercettazioni, inchieste, complotti e irregolarità inesistenti pur di dire che i campionati vinti dalla Juve (quelli sì) erano falsati; gente che grida, strilla, sbatte i pugni, fa il personaggio aizzando voi che li seguite, portandovi alla contrapposizione e all’odio, mancando di rispetto a chi la pensa diversamente, sbeffeggiando e deridendo chiunque; gente che non capisce nulla di giustizia sportiva e di giustizia in generale, nel mare di incoerenza in cui si immergono quotidianamente (tanto l’importante è andare in tendenza). Li avete alimentati voi, li avete costruiti voi questi pupazzi, anche voi juventini. E adesso vi beccate questa delegittimazione dell’opinione, questi sberleffi e questi insulti. Ce li becchiamo tutti, per la verità, ma io per esempio non ho colpe. Io, anzi, da anni cerco di girare a largo, di parlare di calcio, di creare contenuti di qualità (se ci riesco), di portare rispetto alle altre tifoserie nei fatti, senza slogan e piaggeria; io non li guardo, non ci parlo e non li emulo, andandoci anche a perdere per un fine più alto. L’ho detto e lo ripeterò in eterno, mettendoci la faccia, che la Serie A 2020/2021 è falsata e se l’Inter vincerà lo scudetto sarà una vittoria sporca, anche se fino a metà marzo era stata pienamente meritata e pulita. Io lo posso fare, con coerenza, e le pagliacciate degli altri non mi scalfiscono. Però è avvilente doversi collocare in un contesto simile, confrontarsi con questi soggetti, essere valutato come loro “collega”. Bravi voi e bravi loro per questo circo molto allegro. Ma una volta usciti dal tendone non dimenticate di togliervi i costumi e il travestimento da clown, che fuori c’è la realtà. E lì le visualizzazioni non contano.

One Reply to “Inter Social Circus”

Rispondi

Effettua il login con uno di questi metodi per inviare il tuo commento:

Logo di WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione /  Modifica )

Google photo

Stai commentando usando il tuo account Google. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione /  Modifica )

Connessione a %s...

Questo sito utilizza Akismet per ridurre lo spam. Scopri come vengono elaborati i dati derivati dai commenti.