Pirlo pre Fiorentina-Juventus: “Siamo tutti concentrati sull’obiettivo Champions”

La conferenza stampa di Andrea Pirlo pre Fiorentina-Juventus, sabato 24 aprile 2021

Pirlo: “Della Juventus mi convince lo spirito che abbiamo all’interno di ogni calciatore. Abbiamo in testa tutti insieme un unico obiettivo che è quello di qualificarci in Champions. Andiamo avanti con forza per raggiungere questa cosa così importante. In questo momento affrontiamo una squadra che sta lottando per non retrocedere, ma noi ricordiamo anche la partita dell’andata: è stata fatta una brutta partita, è stata la nostra prima sconfitta, abbiamo giocato quasi tutta la partita in 10. Abbiamo grande spirito di rivalsa contro una squadra storicamente avversaria, storicamente contro, per tanti fattori. Sarà una bella partita e speriamo di fare un bel risultato”.

“Dybala sta molto meglio. Più passano le partite, più mettere minuti nelle gambe. Si è visto anche l’altra sera: ha iniziato la partita in un certo modo ma l’ha finita sempre meglio, le gambe cominciano a girare nel modo giusto e anche lui si sente molto meglio. Vediamo domani, abbiamo ancora l’allenamento di oggi pomeriggio per vedere le condizioni di tutti, per decidere chi mettere in campo dall’inizio domani”.

“Sono al primo anno, c’è chi ha gestito Cristiano Ronaldo per tanti anni. Ho un bellissimo rapporto con lui, è un ragazzo che ha sempre voglia di fare bene, si arrabbia anche quando perde le partitine. Quando uno vuole sempre raggiungere il massimo, è normale che abbia questo tipo di atteggiamenti. Ha sempre voglia di vincere, ha sempre voglia di mettere il suo apporto all’interno della squadra. Questo deve essere un lato molto positivo per il ragazzo”.

“Chiellini dovrebbe giocare dal primo minuto. Danilo lo valutiamo oggi. Ieri aveva ancora un po’ di fastidio all’adduttore, ha preso un colpo nella partita contro il Parma. Credo non dovrebbero esserci problemi ma lo valutiamo oggi nell’allenamento”.

“È normale che prima della partita contro il Parma c’erano state tante voci, si parlava solo ed esclusivamente della Superlega. Questo ha un po’ influenzato la testa dei giocatori. Il nostro obiettivo, che era prima della partita e lo sarà anche per le prossime partite, è quello di qualificarci in Champions. Abbiamo in testa questo, è l’unica cosa che dobbiamo metterci al 100%, vincere le partite per raggiungere l’obiettivo. Le voci che ci sono in questo momento, a noi non cambia niente perché sappiamo quello che stiamo facendo e quello che dobbiamo fare. Si sa che si potrà parlare ancora a lungo di questa cosa, ma la nostra concentrazione sarà ancora di più su quello che dobbiamo fare”.

“Chiesa non sarà tra i convocati. Non ha ancora recuperato dall’infortunio. Ramsey potrebbe essere della partita. In quest’ultimo periodo non ha giocato tanto perché ha avuto qualche piccolo problema che non gli ha consentito di allenarsi al meglio e di essere a disposizione al 100%. È qualche giorno che sta bene, l’altro giorno è entrato bene in partita. Potrà essere l’occasione anche per lui per giocare”.

“4 gare in trasferta è molto relativo, perché ci saranno le settimane per prepararle, ci sarà il tempo anche per organizzare bene qualsiasi cosa tra viaggio e recupero. Quella di domani è una partita che giocheremo alle 3 però non so se possa essere un vantaggio o uno svantaggio giocare prima delle dirette avversarie. Noi abbiamo l’obiettivo primario di vincere le partite, se giochiamo prima o dopo non ci cambia niente perché siamo talmente concentrati su quello che dobbiamo fare, andiamo a Firenze per fare i tre punti che è la cosa più importante”.

“Morata sta bene. L’altro giorno non ha giocato dall’inizio per un semplice turnover. Ho tre attaccanti di un grandissimo livello, in base alla partita che dobbiamo affrontare decido chi mettere in campo. È un giocatore forte, lo sappiamo, ci ha dato tanto quest’anno, ci potrà dare tanto anche in futuro. È un giocatore su cui contiamo al 100%”.

“Iachini è tornato da qualche partita, aveva già fatto il percorso all’inizio della stagione. È un allenatore che conosciamo perché allena ormai da tantissimi anni. Ha portato compattezza. In queste ultime partite hanno fatto molto bene. Ovunque va, Iachini mette la sua impronta di una squadra molto compatta e molto aggressiva. L’abbiamo vista nei video, sappiamo quello che ci aspetterà”.

“Rabiot è un giocatore che sta facendo bene. Secondo me è molto migliorato sotto tutti i punti di vista. È un giocatore che ci sta dando tanto e domani partirà dall’inizio”.

“Mi fido ciecamente dei giocatori della mia squadra. Lavoriamo per questo obiettivo che è talmente importante da poterci permettere di lasciare da parte altre cose. So quello che vogliono i giocatori, so quello che vuole la società, lavoriamo tutti per un unico obiettivo che è quello della qualificazione. I giocatori hanno in testa bene quello che devono fare in queste partite, saranno partite importanti, difficili, ma nel campionato italiano l’abbiamo visto: non c’è la partita dove ti puoi permettere di abbassare la guardia. Sono convinto che le affronteremo tutte con la massima concentrazione”.

“L’obiettivo è quello di vincere le partite. Poi dipenderà da quello che faranno sopra di noi il nostro piazzamento in classifica. Noi dobbiamo cercare di fare il meglio, più punti possibili. Poi se arriveremo secondi o terzi lo vedremo alla fine. Dobbiamo guardare partita per partita e cercare di fare più punti possibili”.

“Il presidente l’ho visto sereno. È normale che si sia parlato tanto di lui in questo periodo. Se ne parlerà ancora, però lui è sereno, sa quello che deve fare, porta grande entusiasmo tutti i giorni quando viene al campo. Sotto quel punto di vista siamo tranquilli, il clima che c’è nell’ambiente è positivo, di una squadra che vuole finire bene perché ha nella testa un obiettivo importante. Dopo che abbiamo perso per strada il campionato e la Champions, l’obiettivo è nella testa di tutti e deve essere quasi come una sorta di obbligo, quello di portare la squadra in Champions League. Il clima deve essere sereno ma con la concentrazione totale per far sì di arrivare all’obiettivo finale”.

“Demiral anche lui non è ancora a disposizione, ha avuto un risentimento da qualche giorno, niente di grave ma non gli consente di allenarsi con la squadra. Bonucci vedremo oggi nell’allenamento, se avrà recuperato bene chi ha giocato l’altro giorno per poter scegliere l’11 da far partire”.

“Non abbiamo paura che la Uefa ci escluda dalla Champions League. Siamo sereni, siamo concentrati su quello che dobbiamo fare, perché è il nostro lavoro. Siamo convinti di poter terminare la stagione con i nostri obiettivi. Siamo sereni su quello che deciderà la UEFA”.

One Reply to “Pirlo pre Fiorentina-Juventus: “Siamo tutti concentrati sull’obiettivo Champions””

  1. È ammirevole il modo in cui Pirlo, che solo fino ad un paio di settimane fa si ostinava a parlare di scudetto, cerca di far credere al mondo che l’obiettivo della qualificazione in Champions è così tanto importante…poi io pensavo che la Juventus tanto dovesse giocare la SL…

    Piace a 1 persona

Rispondi

Effettua il login con uno di questi metodi per inviare il tuo commento:

Logo di WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione /  Modifica )

Google photo

Stai commentando usando il tuo account Google. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione /  Modifica )

Connessione a %s...

Questo sito utilizza Akismet per ridurre lo spam. Scopri come vengono elaborati i dati derivati dai commenti.